Home CLAN E NOVIZIATO News Noviziato e Clan Lettera della partenza Giulia

Calendario eventi

« < Novembre 2017 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

Ultimi eventi

Nessun evento

Storico articoli

Notizie Agesci

www.agesci.org - Le utime News
Lettera della partenza Giulia PDF Stampa E-mail

Partenza Giulia Morgese

Cari amici,
PARTO. Dopo un anno ricco di eventi, di novità, di avventure, eccomi ad affrontare un passo fondamentale per la mia vita attuale e futura.
PARTO. Parto perché mi sento pronta , sento che i passi fatti INSIEME mi hanno dato tanto, mi hanno insegnato a dire sempre la mia e al tempo stesso ad avere il coraggio di cambiare idea, ad amare la diversità e lasciarsi arricchire da essa, a prestare attenzione alle piccole cose e lasciarsi stupire da esse, a sorridere anche quando non proprio tutto va bene, ad indignarmi di fronte a quelle che si possono definire ingiustizie, a chiedere aiuto quando ne sento il bisogno, senza vergogna, ma soprattutto a darmi da fare, sempre e comunque, per raggiungere le mete fissate..insomma mi hanno reso come sono ora.

Ed è arrivato proprio il momento di restituire al mondo quello che ho ricevuto. E’ la solita storia della brocca d’acqua: non è senza fondo, accoglie quanto può contenere, poi,  colma fino all’orlo, non può che riversare all’esterno ciò che continua a ricevere.
Questo non vuol dire che sono arrivata, anzi, forse non mi sono mai sentita in corsa, in viaggio, come in questo momento. Ma sento il bisogno di continuare la mia strada in un’altra comunità per crescere in modo diverso, conservando o meglio custodendo, come un vero tesoro, gli insegnamenti ricevuti.
Forte delle parole ascoltate, delle emozioni provate, degli esempi di vita incontrati e delle esperienze vissute, mi lancio in una nuova avventura.
Il mio percorso in clan si conclude con un bivio: servire qui o altrove? Ho scelto l’altrove perché non mi completa il servizio “part-time”. Mi va di sporcarmi le mani fino in fondo, di fare del mio meglio. Quindi RISCHIO LA SCELTA!..e parto questa volta fisicamente, per davvero. Come forse sapete, continuerò a servire nella città in cui studio; la strada che mi si apre davanti è in salita. Ma, d’altronde, è dopo una salita che la fatica svanisce nell’incanto della natura; ed è proprio questo lo spirito con cui mi sento di affrontare questa novità, per poi stupirmi di come sono stata in grado di affrontarla, di scontrarmi con essa, di riuscire o di fallire prendendola come motivo di riflessione e arricchimento personale.
Non posso mentire dicendo che non ho paura..quella c’è e forse è giusto che ci sia. Ma è sempre in secondo piano rispetto alla voglia di imboccare questa strada.
So che, da oggi, le nostre strade (scautisticamente parlando) si separeranno ma mi piace pensare che viaggeremo parallelamente, sincronizzati, perché testimoni della stessa scelta e figli del cammino fatto insieme.
OGGI PARTO. Lo zaino che metto sulle spalle pesa più di me, è un bagaglio di ricordi, di gioie, di paure, di riconoscenza, di affetti..in esso c’è la mia esperienza di vita ma soprattutto ci siete VOI.
Spesso mi ritrovo a ringraziare Dio per avervi posto sulla mia strada. L’incontro con l’altro è il più grande dono che ci possa essere fatto, un dono del quale è impossibile rimanere scontenti e del quale è impossibile dimenticarsi.
GRAZIE ATUTTI per avermi regalato un po’ di voi stessi.
Un grazie speciale va a chi mi ha aperto questa strada, mia sorella. Se non avesse cominciato lei, prima di me, forse ora non sarei QUI. Ma non si è limitata a questo, forse non gliel’ho mai detto, ma è sempre stata per me, in questo campo più che mai, un esempio, una guida con cui confrontarmi ma soprattutto con cui condividere ogni singolo momento sapendo che le emozioni provate da me potevano essere realmente percepite.
Infine mi sento di ringraziare i capi clan che mi hanno seguito in questi ultimi anni: GRAZIE per le chiacchierate “alla pari”, per i consigli dati veramente con il cuore, per le emozioni donate e soprattutto per il tempo che mi avete dedicato.
Ora vi lascio augurandovi che possiate continuare a camminare insieme, a condividere la stessa fede e soprattutto a donarvi senza chiedere nulla e ad ascoltare la domanda di amore che vi viene rivolta da tutti coloro che incontrerete sui vostri passi.
Buona strada
Giulia - Airone esigente

 

 

Vecchio sito

Sondaggi

Cosa preferisci del sito?
 

Immagine casuale

phoca_thumb_l_071.jpg

Statistiche

Utenti : 43
Contenuti : 267
Indirizzi internet : 14
Hits visite contenuti : 780924
Agesci gruppo scout Ancona 2