Home CLAN E NOVIZIATO News Noviziato e Clan Lettera della partenza Francesca

Calendario eventi

« < Novembre 2017 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

Ultimi eventi

Nessun evento

Storico articoli

Notizie Agesci

www.agesci.org - Le utime News
Lettera della partenza Francesca PDF Stampa E-mail

Partenti in route

.:: Francesca al centro ::.

Carissimi fratelli e sorelle scout,eccomi in procinto di partire.
E’ giunto il momento di smontare la tenda e di tesserne un’ altra. Una nuova.

E’ ora per me di scegliere e diventare testimone scout e donna che risponde alla vocazione alla quale qualcuno lassù chiama. Soprattutto dopo l’esperienza di una route credo sia facile per noi intenderci sul significato di strada. Con alcuni di voi condivido la passione per la fatica, con altri la gioia e la crescita che nascono Da una chiacchierata nel bosco, con altri ancora la convinzione che la strada da seguire sia Gesù stesso. E’ il nostro camminare insieme durante questi anni, metaforico e reale che ci ha resi fratelli. Quindi forse capirete se dico: Oggi mi sento una nomade inquieta, sento come un’anima di pellegrina che palpita spingendomi a vivere lontano da ciò che mi è familiare. Faccio tesoro di ciò che le persone, il tempo, la vita da lupetta, guida e scolta mi hanno regalato. Voglio che ciò quello che ho imparato viva nelle mie parole e nelle mie azioni da oggi al tempo che verrà. Credo in quello che spesso recitiamo come “credo Scout” e credo anche che lo scoutismo sia un metodo educativo, una proposta di vita che renda liberi. E’ per questo che un giorno vorrei a mia volta essere capo, perché ho sperimentato su di me come la proposta scout contribuisca a formare uomini e donne che desiderano impegnarsi per la propria felicità e per quella degli altri.
Il mondo ha bisogno di questi uomini e queste donne.
Non entrerò quest’anno in Comunità Capi perché tra qualche giorno inizierò un viaggio nuovo ma spero di essere presto parte di questa famiglia.
Sfrutterò il tempo che mi separa da quel giorno per riflettere sul significato e sulle modalità del mio essere educatrice. Vista la delicatezza del ruolo, riflettere è necessario.
Per la mia vita, sto piantando i semi dei miei sogni: spero che con tanta passione, con il necessario sacrificio e con l’aiuto degli altri io riesca a creare un giardino fertile: desidero cioè coltivare i lati migliori di me per diventare una persona soddisfatta ma soprattutto accogliente nell’amore. E vorrei che l’amore per la vita e per l’uomo guidasse tutti i passi di questo mio viaggio qui sulla terra. So di avere un grande compagno di viaggio, so che Dio mi cammina accanto dovunque io vada e nei giorni più difficile mi prende in braccio. Ve lo racconto perché nei tempi più duri, in cui sola, ho creduto che non avrei superato i miei “scogli”, ho sperimentato una pace ed una energia nuova che mi hanno reso forte.
Necessario sostegno e profumo della nostra vita sono gli altri. Tra le persone che hanno incrociato il mio cammino e che mi hanno addomesticato...ci siete voi! La nostra comunità grande nel numero ma intima se consideriamo che essa è il nostro piccolo mondo protetto. La volpe incontrata alle pendici del monte Pollino mi ha ricordato il celeberrimo brano del Piccolo Principe e il miracolo che avviene ogni volta che ci si avvicina gli uni agli altri. E ci vuole delicatezza, ci vuole cura e ci vuole impegno per coltivare un rapporto con un altro uomo. Per guadagnare la gioia bisogna sempre correre il rischio di aprire noi stessi. Vi ringrazio per essere stati la molla che mi ha messo in discussione sia quando tra voi mi sono sentita a casa sia quando la nostra diversità mi ha fatto temere che non fosse possibile comprendersi davvero fino infondo. E ho avuto un po’ di paura . Ma poi ho capito come la diversità sia una meravigliosa risorsa e come io potevo e posso lavorare, migliorare nei modi con cui manifesto la persona che sono. Grazie perché il nostro tempo insieme mi ha restituito a me stessa cresciuta. E Damiano non sa quanto io gli sia grata per le volte in cui ci siamo scontrati con i nostri differenti punti di vista. Forse non l’ho mai detto. Sono in tempo per farlo ora. Un grazie a ciascuno: uno speciale all’entusiasmo dei più piccoli e un altro a chi ha segnato profondamente la mia vita , a chi in virtù di un’amicizia o di parentela stretta mi nutre sia con il silenzio della sua presenza sia con le parole. A voi grazie per avermi regalato il tempo. Auguro a questa comunità di migliorare negli anni.  So che farete cose grandi.
Se ripercorro il tratto di strada fatto fino ad oggi, alla giorno della mia partenza, il primo grazie va al mio papà: il primo meraviglioso testimone scout incontrato e guida importante nell’imboccare il sentiero  dello scoutismo. Ringrazio la vita che me lo ha regalato come padre.
Ma è stata l’accoglienza  che ho ricevuto ad avermi fatto continuare quello che all’inizio mi sembrava solo un gioco. Il mio cuore è pieno di stima  e di affetto per i capi che mi hanno cresciuta. Grazie della cura e del tempo speso per noi, grazie delle vostre parole e dei vostri consigli.
E’ tutto quello che ho ricevuto fino ad oggi che fa nascere in me il desiderio di rendere un servizio- Ho bisogno di dare una mano, di restituire l’amore. Non è per dovere ma perché è il modo che scelgo per amare tutti gli uomini e le donne cittadini del mondo, perché nel servizio incontro Gesù e perché mi dà una gioia profonda.
L’esperienza del servizio in carcere mi ha condotta davanti al mistero della dignità umana che non deve, non può, a nessuno, nessuno, nessuno essere calpestata.
Francesca che questa sera vi saluta si sente molto piccola, ma utile, senza la pretesa di essere indispensabile.
Francesca che questa sera vi saluta si sente una nomade che vuole camminare lungo sentieri che Dio ha tracciato per lei.
Felice delle strade percorse insieme, vi abbraccio forte  e vi auguro buona strada!
E…ricordando un’antica benedizione irlandese, chiedo a Dio, fino al giorno i cui ci rincontreremo di tenervi sul palmo delle sua mano.

Francesca
Farfalla agitata

 

 

Vecchio sito

Sondaggi

Cosa preferisci del sito?
 

Immagine casuale

phoca_thumb_l_130.jpg

Statistiche

Utenti : 43
Contenuti : 267
Indirizzi internet : 14
Hits visite contenuti : 781967
Agesci gruppo scout Ancona 2